Simbolo

Simbolo
novità
Umberto Eco
Simbolo
con una nota introduttiva di Paolo Fabbri
12,00 €
160 pagine
2019
collana: La tradizione del nuovo
EAN: 978-88-97356-79-0

Nella cultura contemporanea, tra edonismo e spiritualismo, il concetto polivalente di Simbolo “realizzazione significativa del sensibile, manifestazione e incarnazione del significato” ci promette un nuovo senso e valore. Di questo termine, usato indifferentemente nell’astrazione logica e scientifica come nella teologia e la mistica, Umberto Eco ha proposto una nuova, originale caratterizzazione: il suo “modo simbolico” è collocato e definito all’interno del paradigma semiotico (Saussure e Peirce, Todorov e Kristeva).

Nella foresta dei simboli, tra antropologia e filosofia, Umberto Eco ha distinto il segno e la metafora, l’emblema e l’allegoria, con un’attenzione particolare al mito e al rituale, alla composizione poetica e all’epifania artistica. Questo testo importante nell’evoluzione dell’estetica di Eco – dopo l’Opera Aperta – è rimasto inascoltato e il concetto di simbolo mantiene tutta la sua ambivalenza linguistica e culturale. Nell’introduzione, un altro semiologo, Paolo Fabbri, ne riprende criticamente i metodi e i risultati.

La tradizione del nuovo
Collana diretta da Paolo Fabbri

Le tradizioni culturali e scientifiche vanno ritracciate e reinventate: il loro senso cambia secondo le conoscenze del presente e le proiezioni nel futuro.
La tradizione del nuovo presenta i testi emergenti della tradizione semiotica, pubblicati ma da tempo non disponibili. Una nuova veste per riconoscere e ripensare scoperte e ricerche del passato prossimo sulle forme e le forze del linguaggio e del segno. E formulare nuove previsioni, retrospettive e proiettive, sui sistemi e processi di significazione.